House Ad
House Ad

Mediacenter24 - Video

Ricerca libera

Scegli canale

Jorge Luis Borges, torna sul Web l'intervista "perduta"

DESCRIZIONE

Milano, (TMNews) - Jorge Luis Borges, lo scrittore argentino che forse più di tutti ha rappresentato l'immagine del vate visionario e dell'autore segreto ma imprescindibile, torna a far sentire al propria voce, a più di 25 anni dalla morte. Il sito del quotidiano francese Libération ha infatti diffuso sul Web un'intervista a Borges della fine degli anni Sessanta, ritrovata negli archivi del giornale, nella quale lo scrittore, parla di moltissimi temi, tra i quali l'informazione."Io credo - diceva Borges - che ci sia un eccesso di informazione". E, inattuale come ha sempre voluto fingersi - mentre in realtà era in anticipo su tutti gli altri, pur andando più piano - non lesinava un elogio del Medio Evo, periodo nel quale, ipotizzava Borges, si stava meglio di ora."Borges, ovvero i giorni e le notti" è un documentario di oltre un'ora che torna a mostrarsi al pubblico per ricreare quell'atmosfera sospesa tra le epoche storiche e pervasa dal silenzio rumoroso delle biblioteche, nelle quali lo scrittore visse, studiò, lavorò e che ha immortalato in quello che, forse, è il suo racconto capolavoro - ma le classifiche in questo caso sono davvero scivolose - ossia "La biblioteca di Babele".Ciò che conta sul serio è che Borges, con il suo sguardo annebbiato, il suo francese impeccabile e i suoi sorrisi quasi da automa, si ancora con noi. Perché il tempo, lui ce l'ha insegnato, è solo un paradosso.

PARTECIPA

Condividi

facebook Twitter OKNOtizie LinkedIn
Voti  
Commenta

Pubblicità