House Ad
House Ad

Mediacenter24 - Video

Ricerca libera

Scegli canale

Sudafrica, riportato in luce il più completo scheletro pre umano

DESCRIZIONE

Johannesburg (TMNews) - Galeotto fu l'improvviso baluginare di un dente. E così è venuto alla luce lo scheletro più completo mai scoperto di un lontano antenato dell'uomo, un australopiteco di due milioni di anni fa. Come spiega Bonita De Klerk, responsabile del laboratorio dell'università di Wits a Johannesburg, in Sudafrica."Mentre lo stavamo spostando per caricarlo sul furgone uno dei nostri tecnici si è accorto di una piccola protuberanza che sembrava uscire dalla pietra. Il professore Berger non ha avuto dubbi: 'Credo sia un dente di ominide'. E aveva ragione".E come quasi sempre accade, anche in questo caso la scoperta è frutto del caso. Il blocco di pietra in cui si trovava quel "giacimento" era stato prelevato tre anni prima e dormiva tranquillo nei laboratori dell'università di Wits. Durante un trasferimento il colpo di scena. Questo australopithecus Sediba ritrovato nella grotta di Malapa, un ricchissimo sito archeologico sudafricano, è stato battezzato Karabo e aveva tra i 9 e i 12 anni al momento della morte."Spesso durante le ricerche - aggiunge la De Klerk - ci troviamo a studiare solo dei frammenti isolati e non riusciamo mai ad avere un quadro completo. Ciò che rende eccezionale questo ritrovamento è che siamo riusciti finalmente a trovare tutte le tessere del puzzle".Il blocco di roccia verrà ora sezionato e aperto per estrarne i preziosi fossili pietrificati. Karabo, in qualche modo, tornerà a vivere.(Immagini AFP)

PARTECIPA

Voti  

Pubblicità